CORONAVIRUS

Provincia Frosinone, milioni per scuole, viabilità e ambiente: dalla rinegoziazione dei mutui risparmio di 1,5 milioni

Venerdì 29 Maggio 2020 di Stefano De Angelis


Un piano di interventi da quasi 50 milioni di euro e un risparmio di oltre un milione e mezzo grazie alla rinegoziazione di 146 mutui con Cassa depositi e prestiti per un debito residuo di circa 76 milioni. Il bilancio di previsione 2020 e la delibera sulla ricontrattazione con la società controllata dal ministero dell’Economia sono stati approvati in Consiglio provinciale.
Due via libera che arrivano nel pieno della fase due, dopo lo stop imposto dall’emergenza virus, e che consentono all’ente di piazza Gramsci di dare una boccata d’ossigeno al comparto del lavoro, in particolare nei settori strategici di competenza: edilizia scolastica, viabilità e ambiente.

Sono oltre 28 i milioni di euro stanziati per il pianeta scuola per un’azione definita «ancora più incisiva, anche in considerazione della necessità di adeguare le strutture alle misure post Coronavirus». La somma, comprensiva di contributi del Miur e della Regione, servirà per lavori di adeguamento, manutenzione straordinaria, efficientamento energetico, ampliamento e adattamento alla normativa antincendio. In vista della ripresa dell’anno scolastico con la presenza in aula, dalla Provincia hanno spiegato che si dovrà «prevedere la sistemazione di aule, laboratori e spazi all’interno degli edifici» per garantire a docenti e studenti gli standard di sicurezza nell’ambito della normativa anti Covid. E di queste priorità si parlerà il 4 giugno in un incontro cui parteciperanno rappresentanti dell’ufficio scolastico provinciale, i consiglieri delegati, i sindacati e le associazioni di categoria.

Alla viabilità, invece, sono stati destinati 12 milioni di euro: oltre alla somma per la manutenzione, 1.750.000, si aggiungono dieci milioni di trasferimenti dal ministero delle Infrastrutture e dal Fondo pluriennale vincolato. Diverse le opere che si punta a realizzare: sistemazione delle strade, bonifica di tratti dissestati, contrasto al dissesto idrogeologico, nuova segnaletica e barriere di sicurezza.

Per l’ambiente, invece, sono stati impegnati 6 milioni di euro. È proprio in questo settore che il presidente della Provincia, Pompeo, vuole segnare un cambio di passo in nome del rilancio, proprio nel momento in cui molte attività produttive stanno riaccendendo i motori. Ed è stato annunciato un nuovo impulso «alla gestione del rilascio delle autorizzazioni ambientali».
Pompeo, analizzando il bilancio, ha sottolineato che la qualità della vita dei cittadini «non può prescindere da strutture scolastiche sicure e all’avanguardia, infrastrutture viarie moderne ed efficienti e da una politica green mirata alla salvaguardia dell’ecosistema e alla mobilità sostenibile». «Questo bilancio - hanno spiegato Pompeo e il vicepresidente con delega al Bilancio, Luigi Vacana - rappresenta l’impegno e l’enorme sforzo economico che l’ente assume in un momento di gravissima difficoltà economica soprattutto per gli enti locali».

Ultimo aggiornamento: 19:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA