CORONAVIRUS

Sora, si lavora per la collaborazione tra i club di volley. La Globo: subito un protocollo

Domenica 24 Maggio 2020 di Beniamino Cobellis


Tra i numerosi impegni che il Comune di Sora sta prendendo in questo non facile momento di emergenza legata all'epidemia di Covid-19, c’è anche il sostegno allo sport. In questa ottica martedì scorso, presso la sala consiliare, si è tenuto un importante incontro tra le varie realtà di volley cittadine (l'Argos Volley, che partecipa alla SuperLega A1 con la Globo Banca popolare del Frusinate, l'Olimpia Volley e la Vis Sora Volley), alla presenza dell'assessore al commercio e allo sport Daniele Tersigni e del consigliere Alessandro Mosticone.

Si è discusso di future strategie comuni, legate soprattutto alla sicurezza e alla gestione del palasport Luca Polsinelli, in passato oggetto anche di polemiche. "L'Argos Volley è disponibile e favorevole a un progetto di pallavolo sotto un'unica bandiera, quella della nostra Città - le parole dell'avvocato Mario Cioffi, legale della società bianconera -, da adottarsi intanto mediante la sottoscrizione immediata di un protocollo, sotto l’egida del Comune di Sora. Questa è la soluzione auspicabile e probabilmente anche l’unica che permetta di difendere le varie realtà sportive presenti in ambito comunale, che da anni esprimono passione, impegno e sacrifici nel settore. Soprattutto in un momento in cui c’è assoluta penuria di spazi, in ragione del distanziamento sociale e dell’onere di sanificazioni continue, in caso di uso promiscuo delle strutture, che riguarderà i vari comparti, sia scolastico che sportivo".

Attivare percorsi comuni per affrontare al meglio le problematiche legate alle linee guida circa la modalità di svolgimento degli allenamenti per gli sport di squadra, e intraprendere soluzioni condivise e sostenibili per il rispetto delle misure di sicurezza. Questo il volere del Comune di Sora e delle società pallavolistiche della città. Insomma, anche in questa fase 2, distanti ma uniti, perché, come continua a spiegarci l’avvocato Cioffi: ""Non andrà di certo meglio, almeno per i prossimi mesi, quanto alla situazione economica generale ed alla possibilità, che mancherà, di sponsorizzazioni e “quote iscrizioni” sufficienti a sostenere tutti gli impegni di gestione, agonistici e di campionato. Per questo una organizzazione unica e ottimizzata di strutture e risorse economiche, in uno con l’aiuto e le sollecitazioni che le stesse Istituzioni potranno garantire, renderebbe più agevoli i percorsi futuri. E proprio tra i percorsi futuri, la Argos Volley vedrebbe bene questa nuova base societaria aperta, oltre che alle Associazioni del Volley, anche a tutti coloro che volessero farvi parte, con riferimento sia ad eventuali imprenditori locali che a singoli cittadini, in termini di “azionariato diffuso”. Nota positiva è che il prossimo Campionato di Superlega subirà, per forza di cose, un livellamento verso il basso degli impegni economici, tale che, ove si unissero le forze e vi fosse un certo coinvolgimento, anche di carattere emotivo, non sarebbe poi così difficile affrontarlo con prospettive di ben figurare".

Ultimo aggiornamento: 21:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani