CORONAVIRUS

Coronavirus Frosinone, nuovi contagi in aumento ma quinto giorno senza decessi. Il Lazio guarda al primato di Rieti

Venerdì 17 Aprile 2020 di Stefano De Angelis


Tutto il Lazio guarda al Reatino, pensa ai monti e all'aria pulita della provincia che da 72 ore, ossia da tre giorni, viaggia sul valore noto come "R0", vale a dire zero casi di Coronavirus. Mentre c'è chi s'interroga sul primato del territorio collinare al confine con l'Abruzzo, la provincia di Frosinone resta ancora appesa all'instabilità della curva. Dopo sei giorni di trend costante, seppur a fasi alterne, con la forbice compresa tra due e otto positivi in più ogni ventiquattr'ore, oggi il dato è tornato a salire: stando al bollettino quotidiano del 17 aprile diramato dalla Regione, in provincia di Frosinone si sono registrate dodici nuove diagnosi di Covid-19. Ieri erano state otto, il giorno precedente 5.
Un bilancio comunque in discesa rispetto ai picchi delle prime settimane della pandemia, ma che denota come la fase emergenziale non sia ancora finita.

C'è un altro aspetto, inoltre, che lascia intravedere segnali di speranza: per il quinto giorno consecutivo, infatti, non ci sono stati decessi.
L'attenzione, però, deve restare alta da parte dell'intera popolazione. E' fondamentale continuare a osservare con scrupolo le disposizioni emanate per il contenimento del virus.

Da più di un mese a questa parte, dunque, in Ciociaria le persone risultate affette dal Coronavirus salgono a 610. Di queste 89 (numero fermo da 48 ore) sono guarite, mentre le vittime rimangono 37.

Altri 36 cittadini, infine, sono usciti dall'isolamento domiciliare. "Continuano i controlli presso le Rsa e le case di riposo del territorio", fa sapere la Regione. Nel Lazio i nuovi casi di giornata sono stati 144, con un trend al 2,6 per cento.

Ultimo aggiornamento: 17:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA