Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Coronavirus Frosinone: morti altri tre anziani, 480 contagiati dall'inizio dell'emergenza

Coronavirus Frosinone: morti altri tre anziani, 480 contagiati dall'inizio dell'emergenza
di Stefano De Angelis
2 Minuti di Lettura
Venerdì 3 Aprile 2020, 16:27 - Ultimo aggiornamento: 23 Aprile, 00:39


Trenta decessi in un mese a causa del Coronavirus. La Ciociaria piange altri tre anziani, una donna di 85 anni di Pontecorvo, che era ricoverata alla clinica San Raffaele di Cassino, una pensionata di Boville Ernica e un uomo di Supino sulla settantina. Gli ultimi due si trovavano all'ospedale Spaziani di Frosinone. Ad annunciarne la morte sono stati i rispettivi sindaci, Perciballi e Barletta. Si aggrava, dunque, secondo i dati ufficiali, l'effetto del Covid-19 sul territorio.

CONTAGI IN RIALZO

I dati di ieri sui contagi avevano lasciato uno spiraglio di speranza per la Ciociaria. Si erano registrati soltanto dieci casi in più, il 30 per cento in meno del totale delle due giornate precedenti. Il bollettino quotidiano del 3 aprile, invece, evidenzia un leggero aumento rispetto alle ultime 24 ore. Oggi, infatti, in provincia si contano sedici positivi in più, per un numero complessivo che raggiunge quota 480 dall'inizio della pandemia. Tra questi, però, ci sono anche i guariti: altri sei, per un bilancio di persone che hanno vinto il Coronavirus che sale a 41.
Altri 187 cittadini, inoltre, sono usciti dall'isolamento domiciliare.


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA