CORONAVIRUS

Coronavirus Frosinone, parte la raccolta del plasma iperimmune. La Asl: «Molti guariti si sono già offerti»

Mercoledì 17 Giugno 2020
Coronavirus Frosinone, parte la raccolta del plasma iperimmune. La Asl: «Molti guariti si sono già offerti»

La Asl di Frosinone, dopo l’avvenuta approvazione del Comitato Etico Lazio 2, avvia la raccolta del plasma iperimmune, prelevato in pazienti guariti dal Covid 19 secondo il protocollo dell’AIFA.

«L’utilizzo del plasma iperimmune - spiegano dall'azienda sanitaria - può avere un ruolo fondamentale nella terapia del CoViD 19, come alternativa a terapie farmacologiche sperimentali, anche perché facilmente disponibile e sicuro come una trasfusione».

LEGGI ANCHE ---> Coronavirus Frosinone a quota zero, ma guardia alta della Asl: «Per le analisi serve la prenotazione telefonica»

Molti guariti dal CoViD 19 si sono già offerti come donatori per aiutare altri pazienti che oggi stanno affrontando questa infezione e nell’eventualità di un’altra ondata epidemica.

«L’utilizzo del plasma iperimmune a scopo terapeutico - prosegue la Asl - fa in modo che già precocemente ci sia la soppressione della viremia nel paziente contagiato da parte degli anticorpi contenuti nel plasma dei guariti, al fine di evitare le sindromi più gravi che determinano la necessità di ricorso alla Terapia Intensiva o che possono mettere in pericolo di vita il paziente colpito da questa malattia infettiva; la terapia con plasma iperimmune è tanto più efficace quanto più viene utilizzata, disponendo del plasma stesso, nella fase iniziale della malattia».

LEGGI ANCHE ---> Il vaccino anti-Covid sarà infialato nello stabilimento Catalent di Anagni

Il paziente guarito che voglia donare il suo plasma, può rivolgersi per una valutazione iniziale, alla Dott.ssa Cristina D’Amico del Servizio Trasfusionale dell’Ospedale di Frosinone, al n. telefonico 07758822190, che darà tutte le informazioni che le persone desiderano ricevere

Ultimo aggiornamento: 15:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA