Contagi ai minimi storici in Ciociaria, ora è corsa ai vaccini in farmacia

Contagi ai minimi storici in Ciociaria, ora è corsa ai vaccini in farmacia
di Vincenzo Caramadre
3 Minuti di Lettura
Martedì 25 Maggio 2021, 07:20 - Ultimo aggiornamento: 09:49

La voglia d’immunità, la necessità di tornare alla normalità e dimenticare al più presto la pandemia passa, inevitabilmente, attraverso le vaccinazioni. 

Terminato il secondo appuntamento con l’open day AstraZeneca per i 35enni e 40enni dove in due giorni, nel solo hub di Torrice, sono stati eseguiti quasi mille dosi, ora è corsa ai vaccini in farmacia con le dosi Jhonson e Jhonson. 
Ieri mattina sono state aperte le prenotazioni per coloro i quali hanno un’età superiore a 44 anni e in poche ore nell’intera regione Lazio sono stati oltre 6 mila i cittadini del Lazio che si sono prenotati per il vaccino in farmacia. In provincia di Frosinone in appena 3 ore sono state 680 le prenotazioni. Nel resto del territorio regionale: 2.630 nella città di Roma, 1.393 in provincia di Roma 844 nel Pontino, 114 in provincia di Rieti e 188 in provincia di Viterbo. Numeri, naturalmente, parziali che nelle prossime ore sono destinati a crescere. 

La somministrazione delle dosi Jhonson e Jhonson dovrebbe iniziare nella giornata di giovedì. In Ciociaria sono diverse decine le farmacie che hanno aderito, ma il protocollo stilato dalla Regione non piace a tutti. 

«Ho dato l’adesione – ha spiegato un farmacista del cassinate – ma credo che farò la disdetta, purtroppo ci sono troppe responsabilità. Non basta rispettare appieno il protocollo per non incorre in problemi, personalmente preferisco rinunciare». 

Nelle prossime ore, quindi, si conosceranno i numeri reali del piano vaccinale riservato alle farmacie.
Nel frattempo domani ci sarà il via alle prenotazioni per i nati dal 1978 al 1981, vale a dire le persone comprese nella fascia di età 43-40 anni, mentre dalla mezzanotte del 27 maggio prenotazioni per la tre giorni dedicata agli studenti maturandi. Le somministrazioni, per questi ultimi, avverranno martedì 1, mercoledì 2 e giovedì 3 giugno in tutte le sedi vaccinali che somministrano Pfizer.

Venerdì ci sarà il taglio del nastro dell’Hub all’interno dello stabilimento Stellantis-Fca di Piedimonte San Germano, dove da ieri nei pressi del centro sportivo sono iniziate le somministrazioni delle dosi ai prenotati per fascia d’età riconducibili all’ospedale Santa Scolastica di Cassino. Al taglio del nastro sarà presente l’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato e la direttrice generale dell’Asl, Pierpaola D’Alessandro. 

Per quel che concerne i contagi, nella giornata di domenica sono stati eseguiti 573 tamponi molecolari, ieri, quindi, ci sono stati 14 nuovi casi di positivi. Il rapporto tra positivi e nuovi tamponi è al 2,4 percento. I negativizzati, invece, sono stati 45 e non ci sono stati decessi. 

Maglia nera dei contagi ad Alatri, con cinque casi, due a Fiuggi. Uno per ogni centro a Castelliri, Ferentino, Frosinone, Paliano, Piedimonte San Germano, San Giovanni Incarico e Sora.
Nella regione Lazio, invece, ieri su 10mila tamponi molecolari e oltre 4mila antigenici per un totale di quasi 14mila test, si sono registrano 292 nuovi casi. I decessi sono stati 11, i ricoverati 1219, i guariti 1263, e le terapie intensive sono 194. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA