Cassino, rapina lampo all'ipermercato: bottino mille euro

Cassino, rapina lampo all'ipermercato: bottino mille euro
di Vincenzo Caramadre
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 26 Gennaio 2022, 08:56

Pistola in pugno e volto travisato dalla mascherina anti-covid ha messo a segno una rapina lampo all’ora di pranzo: momenti di terrore all’ipermercato In’s Mercato di viale Dante a Cassino. Su quanto accaduto nella tarda mattinata di ieri ora indagano i carabinieri che sarebbero sulle tracce di un uomo di origine straniere. L’irruzione armata all’interno dell’attività commerciale che si trova al centro di Cassino, c’è stata intorno alle 12.45, quando il bandito che indossava la mascherina anti-covid sul volto e il cappuccio di una felpa sulla testa si è avvicinato alle case ed ha estratto una pistola. Poche, pochissime parole quelle pronunciate in un italiano appena comprensibile per costringere i cassieri a farsi consegnare l’incasso. Arraffato il bottino è uscito dall’ipermercato ed è sparito. Il bottino non è ancora stato quantificato, ma si aggirerebbe attorno a mille euro, forse anche qualcosa in meno.Non è ancora chiaro se l’uomo sia entrato in azione da solo, oppure con qualche complice ad attenderlo all’esterno. Pare, ad ogni modo, che abbia fatto perdere le proprie tracce dileguandosi a piedi per le vie del centro. Immediata è stata la chiamata al 112, sul posto si sono dirette le pattuglie dei carabinieri, ma anche gli agenti del commissariato cittadino. Raccolte le prime informazioni, sugli indumenti del rapinatore e sull’apparente etnia, è partita la caccia all’uomo. A poche centinaia di metri dall’ipermercato c’è la stazione ferroviaria, per questo è stata passata al setaccio anche l’area d’ingresso ai binari e le altre pertinenze, sono stati posizionati, inoltre, diversi posti di blocco, ma del rapinatore nemmeno l’ombra. Gli investigatori di conseguenza concentrano la loro attenzione sulle immagini del circuito di sicurezza, interno ed esterno al locale che potrebbe aver ripreso la sequenza della rapina. Anche se sarà comunque difficile identificarlo perché, come accennato, il rapinatore indossava la mascherina anti-covid e un cappuccio sul capo. Le indagini, quindi, si concentrano su altri elementi raccolti, sui quali però al momento c’è il più stretto riserbo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA