Cassino, aggredì il presunto amante
della compagna: scarcerato

Mercoledì 19 Giugno 2019
Lo scorso anno, ad agosto, era stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio e resistenza a pubblico ufficiale. Il fatto è avvenuto a Cervaro durante una festa di paese quando un 30enne di Castrocielo, per questioni di gelosia aggredì, coltello in pugno, un 20enne di Pontecorvo ritenendolo l'amante della compagna. 

Ieri mattina c’è stato il processo, con rito abbreviato, dinanzi al Gip del Tribunale di Cassino, il dottor Di Croce.  Il Pm Siravo ha chiesto 4 anni e 8 mesi di reclusione, per il 30enne, ma il Gip ha derubricato il tentato omicidio in minacce aggravate con relativa multa a 600 euro e lo ha condannato a sei mesi di reclusione per la resistenza ai pubblici ufficiali, agenti della polizia locale e carabinieri, intervenuti in piazza a Cervaro. L’uomo assistito dagli avvocati Roberto Molle e Mariano Giuliano, in carcere dal 12 agosto 2018, è stato immediatamente scarcerato. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Vacanze con i figli: ostaggi della trap in auto e pure delle dritte degli youtuber

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma