Picchia la badante con un bastone e poi la minaccia di morte, anziano rischia il processo

Un 76enne di Torrice accusato di lesioni e maltrattamenti

Picchia la badante con un bastone e poi la minaccia di morte, anziano rischia il processo
di Marina Mingarelli
3 Minuti di Lettura
Giovedì 19 Maggio 2022, 08:44

Badante di 65 anni presa a bastonate dal suo datore di lavoro. L'uomo un pensionato di 76 anni di Torrice, che viveva da solo con la sorella e che l'aveva assunta per svolgere i lavori domestici, dovrà comparire il prossimo 22 ottobre davanti al gup per rispondere di maltrattamenti, lesioni e minacce. Secondo quanto riferito dalla governante di origine straniera che si trova in Italia dal 2003, per tanti anni, proprio per paura di perdere il posto di lavoro aveva sopportato ogni tipo di angheria da parte del pensionato che la picchiava persino con il bastone che utilizzava per camminare.

L'ultima volta però l'aveva colpita alla testa così forte che la donna era stata costretta a richiedere le cure ospedaliere. I medici avevano stilato una prognosi di cinque giorni. Nonostante l'uomo l'avesse minacciata di morte se si fosse azzardata a sporgere querela (in quel frangente le aveva mostrato delle fascette di plastica che avrebbe utilizzato per ucciderla), la donna, che è riuscita a scappare, si è rivolta all'avvocato Roberto Capobianco affinché potesse rappresentarla nelle opportune sedi.

La straniera aveva preso servizio come badante in quella casa nel lontano 2005. Inizialmente le cose erano andate bene, ma col passar del tempo l'anziano aveva cominciato ad essere sempre più esigente. E per ogni cosa che non trovava fatta bene erano botte a non finire. Una volta, ha riferito la 65enne nella querela, non trovando il pranzo pronto si era sfilato la cinta dai pantaloni ed aveva cominciato a colpirla su tutto il corpo.

La badante che con quel lavoro riusciva a mandare i soldi alla famiglia che si trova all'estero, ha sempre sopportato ogni tipo di sopruso proprio perché aveva bisogno di lavorare. Ma poi la situazione è degenerata, l'anziano che aveva cominciato a darle anche della ladra a causa di una somma di denaro che non aveva più ritrovato in casa, non perdeva occasione per picchiarla e per insultarla. Più volte le ripeteva che era soltanto una prostituta, e che se non era finita sul marciapiede lo doveva soltanto a lui ed alla sorella che l'avevano presa in casa per fare la badante.

A detta della straniera l'uomo la trattava come se fosse stato un oggetto di sua proprietà e non una persona. Quando con il bastone l'ha colpita alla testa causandole un serio trauma cranico ed ecchimosi ad un occhio non ce l'ha fatta più ed ha deciso di denunciare tutto presso la caserma dei carabinieri.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA