Anagni, furti e vandali al parcheggio della stazione: la rabbia dei pendolari

Anagni, furti e vandali al parcheggio della stazione: la rabbia dei pendolari
di Paolo Carnevale
3 Minuti di Lettura
Martedì 8 Novembre 2022, 08:53

Tornano a far discutere ad Anagni gli episodi di furti e di atti di vandalismo all'interno del parcheggio situato nei pressi della stazione ferroviaria. Episodi purtroppo non nuovi, che si ripetono periodicamente, e che non cessano di creare danni e disagi per i tantissimi pendolari della zona nord della provincia che ogni giorno, per lavoro o per studio, devono utilizzare quella struttura per parcheggiare le proprie automobili, per prendere il treno e poter andare nella capitale, per ragioni di lavoro e di studio.
Gli ultimi casi si sono verificati qualche giorno fa. Alcune automobili parcheggiate nella struttura sono state trovate con i vetri rotti e con l'interno devastato. I vandali non si sono però fermati soltanto alle automobili, ma hanno creato danni anche alla struttura stessa, manomettendo i dispositivi antincendio. Purtroppo, come detto, non è la prima volta che capitano cose di questo tipo. In diverse circostanze, negli ultimi mesi è capitato a molti dei pendolari, nel momento in cui tornavano la sera dal lavoro o dopo lo studio, di trovare l'automobile in condizioni pessime. Più volte sono state fatte denunce in questo senso da parte dei residenti e degli utenti nei confronti dell'amministrazione comunale, per cercare di evitare il ripetersi di casi di questo tipo. Per adesso però, nonostante tutto, non ci sono ancora stati miglioramenti di sorta.
GLI ALTRI PROBLEMI

Il tutto è poi aggravato anche dai disagi legati alla struttura in questione. Il parcheggio sistemato nei pressi della stazione ferroviaria è infatti ormai da tempo sottodimensionato, e non è più in grado di contenere le centinaia di automobili dei pendolari che ogni giorno si servono della linea ferroviaria. Con il risultato che in molti casi gli stessi pendolari, al ritorno dal lavoro o dall'università, la trovano anche spesso con una multa per divieto di sosta, dovendo parcheggiare obbligatoriamente al di fuori della struttura, sempre strapiena.
Senza contare che a ciò si aggiunge l'incuria dovuta alla mancanza di manutenzione. Molti punti della stazione ferroviaria sono diventati spesso negli ultimi tempi un ricettacolo di immondizia. Tutti i disagi che sono stati, negli ultimi mesi, costantemente segnalati a chi di dovere, senza che però, almeno per adesso, sia stato risolto ancora nulla. Da tempo i viaggiatori chiedono di poter creare in fretta nuovi posti auto per evitare almeno il disagio della mancanza di parcheggio. Ma anche in questo caso tutto è rimasto ancora lettera morta. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA