Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Frana della Calzatora, i lavori terminano l'1 aprile 2023. E non è uno scherzo

La frana di via Calzatora ad Anagni
di Paolo Carnevale
2 Minuti di Lettura
Venerdì 24 Giugno 2022, 13:37 - Ultimo aggiornamento: 13:39

Un lavoro atteso da quasi due anni. E che verrà inaugurato, dopo il termine dei lavori previsti, il 1 aprile del 2023. Sembra uno scherzo da pesce d'aprile. È invece quanto ha annunciato nei giorni scorsi durante l'ultimo consiglio comunale sul bilancio di previsione, il vicesindaco di Anagni, l’avvocato Vittorio D’Ercole. Il lavoro è quello previsto per la sistemazione della frana della Calzatora, che da quasi due anni sta bloccando un quartiere della città dei papi. La frana ha infatti costretto il comune a chiudere la strada che serve le famiglie della contrada. I cittadini da mesi protestano per il ritardo nei lavori, più volte annunciati ma, per ora, non realizzati. Nell’ultimo consiglio ha fatto anche discutere il fatto che, contrariamente a quanto annunciato, i lavori dovrebbero essere realizzati non con fondi regionali ma comunali. Cosa che ha portato più di qualcuno a chiedersi la ragione del ritardo. In riferimento alla data fissata per la fine dei lavori, D’Ercole ha chiarito che va intesa come termine ultimo, e che spera che tutto possa finire prima. Ma le polemiche, amplificate dalla scelta di una data davvero singolare, restano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA