Samsung, morto a 78 anni il presidente Lee Kun-hee: aveva trasformatto l'azienda in un colosso mondiale

foto

Samsung dice addio al suo storico presidente, Lee Kun- hee. Il leader dell'azienda sudcoreana è morto oggi, all'età di 78 anni, a Seul dopo un ricovero ospedaliero durato anni a seguito di un attacco di cuore avvenuto nel 2014. Lo riferisce una nota della prima conglomerata industriale della Corea del Sud, in cui si ricorda che Lee, autore della trasformazione di Samsung un un colosso mondiale leader soprattutto nell'elettronica e nei microprocessori.

Samsung, lo smartphone degli Oscar: ecco il nuovo pieghevole Flip Z e la serie Galaxy S20

«Innovatore, leader e potenza industriale di un'azienda locale. Le nostre più profonde condoglianze sono per la sua famiglia, i parenti e gli amici più cari. La sua eredità sarà eterna», scrive Samsung in una nota. Lee, il figlio del fondatore del Samsung Group Lee Byung-chul, è nato nella contea di Uiryeong nella provincia sud-coreana di Gyeongsang il 9 gennaio 1942. Nel 2014 Lee ha avuto un infarto e da allora è rimasto ricoverato in ospedale.

Italia-Galles 1-0: il videocommento di Ugo Trani