Google Pixel 4, ecco il nuovo smartphone "reattivo"

Una fotocamera che cattura i dettagli, lo sblocco col sorriso quando ci si avvicina al telefono, un display più reattivo e una esperienza rinnovata con l'Assistente Google in arrivo in Italia nel 2020. Sono queste le caratteristiche principali di Pixel 4 e Pixel 4XL, la nuova linea di telefoni Google rispettivamente da 5,7 e 6,3 pollici, lanciata a New York, con a bordo l'ultima versione del sistema operativo Android. Grazie al sistema Motion Sense - che utilizza un sensore radar in miniatura per far sì che il telefono capisca cosa accade intorno - si può avviare lo sblocco del dispositivo col sorriso se ci si avvicina e anche la funzione Gesti rapidi che aiuta a gestire lo smartphone senza toccarlo. Si può pure controllare la musica con un gesto di scorrimento, e basta muovere la mano sul telefono per posticipare la sveglia o silenziare la suoneria. Il dispositivo, poi si integra di più con il nuovo Assistente di Google, nel nostro paese dal prossimo anno, che permetterà di svolgere più attività più velocemente. «Con una semplice domanda - spiega Google - si potranno aprire rapidamente le applicazioni, fare ricerche sul telefono, condividere quanto c'è sullo schermo. L'Assistente prenderà in considerazione anche il contesto delle domande, per risposte più pertinenti». Pixel 4 si aggiorna anche nella fotocamera con nuove funzionalità per la modalità Foto notturna per scattare foto del cielo stellato e persino della Via Lattea, e il primo sistema di Google a doppia fotocamera. Inoltre, la nuova applicazione Registratore «porta la potenza della ricerca e dell'Intelligenza Artificiale alla registrazione audio». Per ora disponibile solo in lingua inglese, rende possibile registrare riunioni, lezioni e tutto ciò che si desidera salvare e riascoltare in seguito, per poi rendere possibile la trascrizione. Pixel 4 e Pixel 4 XL saranno disponibili anche in Italia a partire dal 24 ottobre, nei colori bianco, nero e - in edizione limitata per Pixel 4 - nella nuova colorazione arancione

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani