Portogallo-Uruguay, invasione di campo del "Falco" italiano Mario Ferri con la bandiera arcobaleno

foto

Portogallo-Uruguay dei Mondiali in Qatar si ferma al 51' per un'invasione di campo. E il protagonista è l'italiano Mario Ferri, meglio conosciuto come "Falco" e un habitué delle invasioni durante le partite di calcio. Con sé aveva la bandiera arcobaleno per sostenere i diritti delle comunità Lgbtq+, dei quali si è discusso tanto durante la coppa del mondo. Sulla maglia targata "Superman", un doppio messaggio: «Save Ukraine» davanti e «Respect for iranian women» sulla schiena. L'invasione di campo naturalmente non è stata ripresa dalla regia internazionale ma la bandiera per un attimo è stata ripresa tra le mani dell'arbitro. Mario Ferri è stato immobilizzato e portato via dagli addetti. 

Chi è Falco, l'invasore di campo seriale: «Dal Qatar al Sudafrica, ho un travestimento e un messaggio per ogni blitz»

Della stessa sezione