Emma Dante: «Cerco di restare in silenzio per rispettare le persone che muoiono in silenzio»

Emma Dante, regista palermitana dall’incontenibile creatività, richiesta nei teatri di tutto il mondo per le sue letture mai prevedibili, sarà, sabato 4 aprile, alle 21, al centro di un talk sulla scena virtuale del Teatro di Roma, in conversazione con il direttore artistico, Giorgio Barberio Corsetti.

«Non sono molto presente sui social. Non c’è bisogno di far sempre sentire la propria voce. In alcuni momenti si può anche fare un passo indietro. E restare in silenzio. In solitudine. Se non altro, per rispettare tutte queste persone che muoiono proprio in silenzio e in solitudine». 

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani