Il sovrintendente dell'Opera Fuortes: «Per questo Rigoletto abbiamo costruito un teatro all'aperto»

Giovedì 16 luglio parte ufficialmente la stagione estiva al Circo Massimo con un nuovo allestimento di un grande classico, Rigoletto di Giuseppe Verdi nell’interpretazione musicale del maestro Daniele Gatti e la regia di Damiano Michieletto.

 Lo spettacolo è una produzione del Teatro dell’Opera, in collaborazione con Indigo Film per la parte visual.

Il sovrintendente Carlo Fuortes: 
«Una vera e propria produzione realizzata in un mese. «Per farlo - ha detto - abbiamo costruito un vero teatro nel Circo Massimo con un palcoscenico di 1500 metri quadri per consentire il distanziamento tra i cantanti, i musicisti e il coro. Credo che sia l' unico grande teatro europeo che riesce a ripartire con una nuova grande produzione totalmente pensata per le norme antiCoronavirus».

ALTRE FOTOGALLERY DELLA CATEGORIA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani