Con l'Idomeneo di Mozart, il Maestro Michele Mariotti debutta al Teatro dell'Opera

A novembre dall’ 8 al 16 va in scena Idomeneo, re di Creta, raro titolo mozartiano, suo primo capolavoro serio in lingua italiana che unisce il nitore classico del mito greco a un linguaggio teatrale aperto alle riforme operistiche del secondo Settecento.

Idomeneo è apparso sulle scene del Costanzi una sola volta nel 1983 diretto da Peter Maag, con la regia di Luciano Damiani. Questo nuovo allestimento – in coproduzione con il Teatro Real di Madrid, la Canadian Opera Company e la Royal Danish Opera di Copenhagen – sarà diretto da Michele Mariotti che debutta all’Opera di Roma.

Si tratta invece della seconda regia in questa stagione affidata a Robert Carsen, che collabora anche con Luis F. Carvalho alle scene e con Peter van Praet alle luci. I movimenti coreografici di Marco Berriel e video di Will Duke. Nel ruolo del titolo Charles Workman, Joel Prieto (al suo debutto al Costanzi) sarà Idamante, Rosa Feola, in alternanza con Adriana Ferfecka, Ilia e Miah Persson sarà Elettra. In scena anche quaranta profughi della comunità di Sant'Egidio

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani