Con l'Idomeneo di Mozart, il Maestro Michele Mariotti debutta al Teatro dell'Opera

A novembre dall’ 8 al 16 va in scena Idomeneo, re di Creta, raro titolo mozartiano, suo primo capolavoro serio in lingua italiana che unisce il nitore classico del mito greco a un linguaggio teatrale aperto alle riforme operistiche del secondo Settecento.

Idomeneo è apparso sulle scene del Costanzi una sola volta nel 1983 diretto da Peter Maag, con la regia di Luciano Damiani. Questo nuovo allestimento – in coproduzione con il Teatro Real di Madrid, la Canadian Opera Company e la Royal Danish Opera di Copenhagen – sarà diretto da Michele Mariotti che debutta all’Opera di Roma.

Si tratta invece della seconda regia in questa stagione affidata a Robert Carsen, che collabora anche con Luis F. Carvalho alle scene e con Peter van Praet alle luci. I movimenti coreografici di Marco Berriel e video di Will Duke. Nel ruolo del titolo Charles Workman, Joel Prieto (al suo debutto al Costanzi) sarà Idamante, Rosa Feola, in alternanza con Adriana Ferfecka, Ilia e Miah Persson sarà Elettra. In scena anche quaranta profughi della comunità di Sant'Egidio

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani