Velletri, in duemila alla fiaccolata in onore dei due poliziotti uccisi a Trieste

Circa duemila persone hanno preso parte a Velletri alla fiaccolata in onore e ricordo di Matteo Demenego, il poliziotto 31enne ucciso a Trieste, che risiedeva ai Castelli Romani.  Presente anche il fratello Gianluca, che è stato sempre in testa al corteo con tutti i presenti con i telefoni accesi e lo striscione listato a lutto con la scritta " Che il loro Sacrificio non sia Vano, Matteo e Pierluigi " . Tanti cittadini, colleghi, rappresentanti di altre forze dell'ordine, amministratori comunali di Velletri e altri comuni, organizzato dal sindacato  Sap polizia. Ha attraversato tutto il centro storico, passato davanti casa di Matteo, dove il fratello Gianluca ha deposto un mazzo di fiori e proseguito verso il commissariato di polizia.  Foto Luciano Sciurba
 

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La doppia vita dei prof? Basta andare sui social

di Raffaella Troili