Prima di “Alice in Wonderland” al Teatro Brancaccio (foto Andrea Giannetti/Ag.Toiati)



LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Più pulito della barba umana», è la rivincita del manto canino

di Marco Pasqua