Frascati, partenza sotto il diluvio alla presenza del premier Conte per la seconda tappa del Giro d'Italia Foto Sciurba

Una pioggia battente che non ha mai smesso di cadere a Frascati, ha accompagnato la seconda tappa del giro d'Italia "Frascati Terracina ". Partita alle 14 la corsa ha attraversato gran parte dei comuni dei Castelli Romani tra Frascati, Monte Porzio, Monte Compatri, Rocca Priora, Rocca di Papa, Grottaferrata, Nemi, Velletri, per poi raggiungere i paesi della provincia di Latina attraverso la via Appia fino a Terracina. Sono intervenuti alla partenza del secondo giorno di giro, diversi sindaci del territorio e il premier Giuseppe Conte che ha alzato la coppa "senza fine" che andrà al vincitore e fatto gli auguri a tutti i ciclisti, specificando che lui tifa per gli italiani. Il primo ministro ha infine dato il via alla tappa con la bandiera rosa, sotto ad un vero e proprio diluvio. Seconda tappa dei Castelli Romani che è partita da viale di villa Torlonia con un percorso molto difficile per le tante salite, le strade tortuose e l'allerta meteo . Nonostante la pioggia forte in migliaia hanno salutato il passaggio del Giro nei vari paesi dove ha transitato la storica "carovana rosa".  Forti disagi per la chiusura delle principali strade e gran lavoro per la polizia locale, protezione civile di tutti i comuni interessati al passaggio dei ciclisti e per la polizia stradale di Albano. Foto Luciano Sciurba

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Chiamare il 112 svedese e scoprire che è peggio di quello di Roma

di Pietro Piovani