Enzo Salvi diventa “papà” degli animali per la festa del 19 marzo

di Federica Rinaudo
“Ma anche gli animali festeggiano il papà come noi?”, una domanda semplice quella posta da un gruppo di studenti delle scuole elementari oggi in visita presso il centro recupero fauna selvatica “Il Nostro Regno degli Animali”, curato dall’omonima associazione volontaria e senza fine di lucro fondata dal medico veterinario Umberto Cara, che ha ospitato un papà d’eccezione: l’attore Enzo Salvi, felice di avere l’opportunità di spiegare ai bambini l’importanza di salvaguardare la natura e rispettare i suoi abitanti. L'amore di Salvi per gli animali è ormai noto ed è proprio per raccontare la sua esperienza e i momenti di vita quotidiana trascorsi con i cani e i pappagalli che compongono la sua famiglia, che l'artista ha deciso di tornare sul palco con un nuovo spettacolo, "Io un attore cane", dal 24 aprile al Teatro Tirso de Molina. Uno show tutto dedicato ai quattrozampe e alle numerose specie presenti nel nostro pianeta da difendere e tutelare. Quale occasione migliore quindi di una giornata educativa durante la quale, in presenza dei Guardiaparco del Parco Regionale dell’Appia Antica (dove è situata la struttura), sono stati lanciati numerosi messaggi raccolti con entusiasmo dalle nuove generazioni che, dopo aver potuto vedere da vicino caprette, galline d’acqua, ma anche gibboni, orsetti lavatori, aquile pescatrici (questi ultimi sequestrati durante operazioni del Cites del nucleo Carabinieri Forestale) si sono entusiasmati per la messa in libertà, dopo le appropriate cure, di uno splendido esemplare di Germano Reale.

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Zero pubblico, il Bioparco pensa ai fondi

di Marco Pasqua