Il giallo di Desirée, morta a 16 anni nel covo degli spacciatori

Aveva appena 16 anni Desiree M. e nessuno dei familiari riesce a spiegarsi perché fosse andata a Roma, cosa ci facesse in quell'edificio abbandonato nel quartiere San Lorenzo dove all'alba di venerdì è stata ritrovata ormai morta. La terribile fine della ragazza, che abitava a Cisterna con la madre e una sorella più piccola, è ancora circondata da enormi interrogativi. Desiree non aveva fatto rientro a casa venerdì sera, una circostanza inusuale che aveva indotto i familiari a presentare una denuncia al commissariato: la ragazza era abituata a comunicare sempre i suoi spostamenti e a non allontanarsi da casa senza avvisare. Eppure è arrivata nella Capitale dove ha perso la vita in circostanze ancora misteriose.

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, mille guai e un miracolo: per Natale i turisti in aumento

di Mauro Evangelisti