Ciampino, riparte il camper della polizia per la raccolta sangue

Generosa donazione di sangue a Ciampino con il camper della Polizia di Stato, davanti al Comune, anche per ricordare i giudici Borsellino e Falcone e tutti i poliziotti della della scorta morti nelle stragi di Capaci e di via D'amelio a Palermo. A questo riguardo è stato appeso un lenzuolo bianco sulla finestra del Municipio.

L'attentato al giudice Falcone, a sua moglie e ai tre agenti di scorta, avvenne proprio il 23 maggio del 1992 che ricorreva ieri.  Grazie alla collaborazione dell'amministrazione comunale guidata dal sindaco Daniela Ballico, presente sul posto insieme all'onorevole Marco Silvestroni, al presidente del consiglio comunale Massimo Balmas e altri consiglieri comunali, si è potuta tenere l'iniziativa.

Soddisfatto Luca Repola presidente dell’ Associazione donatori della Polizia di Stato Regione Lazio, sono state raccolte 15 donazioni di sangue intero da parte di numerosi cittadini donatori che si sono presentati ed avevano i requisiti per donare il sangue. Per l'intera giornata di ieri il personale sanitario del camper della polizia di stato in collaborazione con il policlinico Gemelli ha dato il via al nuovo tour (post covid19) di raccolta sangue a Roma e provincia, partendo da Ciampino. Sono intervenuti anche gli agenti della vicina sede della polizia ferroviaria di Ciampino, i volontari della protezione civile e la polizia locale, per un saluto e presenziare all'iniziativa . Foto Luciano Sciurba

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani