Messico, scoperta la prima "trappola" per catturare i mammut

La scoperta è stata applaudita da archeologi e ricercatori di tutto il mondo. A Tultepec, in Messico, l'Istituto Nazionale di Antropologia ha annunciato di aver trovato la prima trappola artificiale di mammut. Le trappole create dall'uomo 15 mila anni fa vennero scavate e progettate artificialmente, a differenza di quella già scoperte in passato in Europa e in Siberia: qui l'uomo sfruttava la naturale conformazione del territorio per intrappolare queste prede gigantesche. «Qui parliamo di un'organizzazione collettiva di raccoglitori e cacciatori - spiega Luis Cordoba dell'Istitio Nazionale di Antropologia in Messico - insieme avevano scavato queste buche, profonde 1 metro e 70, per catturare i mammut»

ALTRE FOTOGALLERY DELLA CATEGORIA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, sul tram 8 l'incontro con l'assassino

di Pietro Piovani