Meghan, visita in Marocco con Harry e nuovo "strappo" al protocollo reale

Meghan Marke e Harry sono in Marocco. Si tratta dell'ultimo viaggio prima della nascita dell'erede e anche in questa occasione non sono mancate le polemiche. La duchessa di Sussex continua a essere "bollata" come spendacciona e ribelle. Molti sarebbero stati i gesti contro il protocollo reale, a partire da un tatuaggio molto evidente. 

LEGGI ANCHE Meghan Markle, spese folli: «Il baby shower a New York è costato mezzo milione»

Dopo il babyshower a New York costato mezzo milione di dollari, l'ex attrice americana si è mostrata indossando abiti molto costosi e griffati. È scesa dall'aereo con un abito rosso firmato Valentino e per l'incontro con l'ambasciatore britannico ha scelto un kaftano molto prezioso. Meghan non ha rinunciato nemmeno al tatuaggio all'hennè, usanza tipica del posto, e ha esibito un disegno di notevoli dimensioni sulla mano e sull'avambraccio. Anche Kate Middlton lo aveva fatto, ma aveva scelto un segno meno vistoso. L'usanza sarebbe di buon augurio prima del parto. 
 


L’agenda della coppia, in visita in Marocco, è cominciata oggi nella città di Asni, sulla catena montuosa dell’Atlante, per un evento sull’istruzione delle bambine nelle comunità rurali. Poi Harry e Meghan Markle si sposteranno a Rabat per incontri con diplomatici, donne influenti, giovani imprenditori e atleti disabili. La coppia vedrà anche il re Mohammed VI.
Annulla

ALTRE FOTOGALLERY DELLA CATEGORIA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La Roma di Max Pezzali: questa città è difficile, ma ci vivrei

di Mauro Evangelisti