L'Iran abbatte un drone americano: «I nostri confini sono la nostra linea rossa»

Gli iraniani affermano di aver abbattuto un drone americano che sorvolava il paese. A quanto riporta l'agenzia stampa iraniana Irna, il Corpo delle guardie della rivoluzione (Irgc) ha abbattuto un drone RQ-4 Global Hawk nei cieli della provincia meridionale di Hormozgan. La notizia arriva nel quadro di una forte tensione fra Stati Uniti e Iran. Lunedì Teheran ha annunciato la ripresa dell'arricchimento dell'uranio oltre i limiti imposti dall'accordo nucleare, già abbandonato da Washington. Intanto Stati Uniti e Arabia Saudita hanno accusato Teheran di aver attaccato la settimana scorsa due petroliere nel golfo dell'Oman, accusa che Teheran ha respinto.

Il comandante dei Guardiani della Rivoluzione iraniani ha detto che «i nostri confini sono la nostra linea rossa», riferendosi all'abbattimento di un drone americano, che Teheran afferma essere avvenuto sul proprio spazio aereo. L'abbattimento è stato confermato da fonti ufficiali Usa, che parlano però di «spazio aereo internazionale». Il capo dei Pasdaran, Hossein Salami, ha detto che l'abbattimento del drone da ricognizione è un «chiaro messaggio» agli Stati Uniti.


LE VOCI DEL MESSAGGERO

“Book crossing”, a Roma a volte non funziona

di Pietro Piovani