Salvini, spunta uomo vestito da Zorro nel corteo di Milano

Spunta un uomo travestito da Zorro nel corteo a Milano contro la manifestazione della Lega e per dire «no al ritorno dei nazionalismi e di ogni forma di fascismo in Europa e nel mondo». Un "tributo" al leader del Carroccio che in un recente libro ha svelato il furto del pupazzetto mascherato ai tempi dell'asilo. E l'ironia non si ferma qui: a un balcone c'è lo striscione con "Vendo pupazzetto di Zorro per 49 milionì, non molto distanza campeggia invece la scritta 'Milano è antifascista". Durante il corteo che sfila tranquillo verso i giardini della Guastalla, più volte dal megafono si intonano slogan contro la politica dei migranti, un applauso viene rivolto al sindaco in esilio Mimmo Lucano e all'insegnante sospesa a Palermo per un video in cui gli studenti accostano le leggi razziali al decreto sicurezza voluto dal ministro Salvini.

Cosa è successo al corteo della Lega a Milano


LE VOCI DEL MESSAGGERO

La generazione che snobba i motorini e pure i bolidi

di Raffaella Troili