Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Ragazza trovata morta in casa: «Segni di strangolamento sulla 23enne». È caccia all'uomo

foto

I Carabinieri della Compagnia di Giugliano in Campania sono intervenuti in un’abitazione di Via Risorgimento a Grumo Nevano dove è stato trovato il corpo senza vita di Rosa Alfieri, classe 1998.

Il corpo della 23enne, trovato non a casa propria ma all'interno dell'abitazione di un vicino, non presenta segni evidenti di colpi di arma da fuoco o ferite da arma da taglio; una delle ipotesi sulle quali lavorano gli investigatori è che la ragazza possa essere stata strangolata.

Proseguono le indagini per chiarire i contorni della vicenda. Non trova conferma, finora, la voce di una violenza sessuale che avrebbe subito la giovane donna.

 

I rilievi

Dinanzi al palazzetto si è formato un capannello di persone, amici e conoscenti della giovane vittima, che si chiedono sgomenti le ragioni di una morte inspiegabile. Domande che in tanti si pongono anche sui social interrogandosi sull'ennesimo femminicidio.

Al momento sono in corso all'interno dell'abitazione del vicino di casa della vittima i rilievi da parte dei carabinieri.