Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Giuseppe e Cecilia, sì in mascherina: prime nozze a Brescia dopo il ciclone Covid

foto
Giuseppe Acquaviva e Cecilia Guercio sono stati i primi a sposarsi a Brescia con l'allentamento delle misure per il coronavirus. La città lombarda è stata una delle più colpite in assoluto dal contagio con un numero di positivi pari 13.391 secondo solo a Milano. Così il riprendere la vita di tutti i giorni è stato un vero momento di gioia. E i matrimoni, con rito civile, sono stati due a Palazzo Broletto in città. I primi a sono stati appunto Giuseppe e Cecilia, 28 e 33 anni. Entrambi siciliani si sono presentati con solo i testimoni. «Avremmo dovuto sposarci il 12 marzo, ma non abbiamo potuto per il covid. Ora abbiamo accettato questa data anche perché aspettiamo un bambino e volevamo sposarci prima che nascesse» hanno raccontato. La seconda coppia conviveva invece dal 2000 e ha visto cambiare la data delle nozze tre volte: prima il 12 marzo, poi il 23 aprile e appunto il 7 maggio. «Non volevamo rinunciare per nulla al mondo a questo momento» ha raccontato la coppia. Anche in questo caso, matrimonio con la presenza solo dei testimoni.

Lombardia, da domani sì agli sport all'aperto: ecco la lista delle attività che riprendono