La commemorazione per Alberto Giaquinto

Tre giorni dopo le commemorazioni di Acca Larentia, a 40 anni dalla scomparsa di Alberto Giaquinto, la destra torna a riunirsi per ricordare il giovane missino 17enne. Ucciso nel primo anniversario della strage di Acca Larentia, il 10 gennaio del 1979, è stato sempre ricordato nel quartiere in cui ha perso la vita, Centocelle. E anche oggi, circa 300 persone, si sono radunate in piazza dei Mirti. Da qui, si sono spostate nel luogo in cui Giaquinto venne assassinato, per il “presente”.
 

L'area è stata blindata da polizia e carabinieri, anche perché gli antagonisti avevano preannunciati delle contromanifestazioni. Ma i gruppi di estrema destra e sinistra non sono mai venuti a contatto e la cerimonia si è svolta senza incidenti.

 


LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il dilemma d inizio primavera: corsa in villa o carbonara?

di Mimmo Ferretti