CORONAVIRUS

Coronavirus, rischio contagio con le punture di zanzara? Le risposte del virologo

Giovedì 12 Marzo 2020 di Lorena Loiacono
Coronavirus, rischio contagio con le punture di zanzara? Il virologo risponde

Fabrizio Pregliasco, virologo e direttore sanitario dell'Irccs Galeazzi di Milano, in questi giorni di massima attenzione ai rischi di contagio sorgono tanti dubbi tra le persone: con l’arrivo del caldo è possibile che il Covid-19 si possa trasmettere anche attraverso una puntura di zanzara?
«No, è assolutamente escluso. Questa domanda rientra tra quelle che i pazienti ci rivolgono più spesso, legata soprattutto all’arrivo dell’insetto in questa stagione, ma la medicina ha escluso qualsiasi connessione».

Coronavirus Veneto, coniugi "in fuga" in Toscana: lasciano la casa di Vicenza per andare nella seconda a Montalcino. Denunciati

Coronavirus, l'esperto bacchetta Belen Rodriguez: «Se hai 9 milioni di follower non puoi postare fake news su vitamina C»

Tramite il sudore?
«No, anche il sudore è da escludere. L’unico mezzo di trasmissione sono le goccioline respiratorie che fuoriescono dalla bocca o dal naso, soprattutto tramite starnuti o tosse».

Non ci sono altri veicoli?
«Esiste un rischio rarissimo di trasmissione fecorale: vale a dire con il contatto con le feci. Va da sé che, in base al nostro stile di vita, questo contatto è inesistente. Potrebbe capitare in ambienti ospedalieri, in caso di assistenza a pazienti contagiati. Ma comunque mi sento di escluderlo perché in queste occasioni vengono prese tutte lue misure di sicurezza possibili».

Anche l’influenza tradizionale si trasmette per via fecorale?
«No, solo il nuovo coronavirus può passare attraverso le feci ma, ripeto, è un rischio rarissimo».
 

 
 

Ultimo aggiornamento: 14:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani