Facebook sospende 200 app dopo lo scandalo Cambridge Analytica

Lunedì 14 Maggio 2018
Facebook sospende 200 app dopo lo scandalo Cambridge Analytica. Il social ha fatto sapere di averle sospese come parte dell'analisi interna dopo lo scandalo sull'ormai defunta società londinese accusata di avere «impropriamente condiviso» i dati di 87 milioni di utenti del social network senza il loro permesso. Le app sospese saranno soggette a «un'inchiesta approfondita per capire se hanno abusato di qualsiasi dato», ha spiegato Facebook in un blog aziendale.

LEGGI ANCHE: Facebook, media: valuta il lancio della sua criptovaluta

Se l'abuso viene confermato, quelle app verranno messe al bando dal social network e gli utenti riceveranno una notifica. Stando al gruppo guidato da Mark Zuckerberg, l'inchiesta è condotta attraverso interviste e - tra le altre cose - richieste di informazioni. Il titolo Facebook guadagna lo 0,1% a 187,10 dollari, poco sopra il suo valore di metà marzo. Da inizio anno ha guadagnato il 6% e negli ultimi 12 mesi il 25%. 
Ultimo aggiornamento: 15 Maggio, 12:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA