Quirinale, Renzi: «Si chiude oggi? Mi sembra difficile. Non escludo il Mattarella bis»

Quirinale, Renzi: «Spero si chiuda oggi, ma mi sembra difficile. Non escludo Mattarella bis»
3 Minuti di Lettura
Venerdì 28 Gennaio 2022, 09:16 - Ultimo aggiornamento: 12:57

Dal blitz sulla Casellati del centrodestra all'ipotesi Draghi fino al Mattarella bis. Nella quinta giornata di voto per le elezioni del presidente della Repubblica proseguono le trattative. Italia Viva non parteciperà al voto. Si apprende da fonti del partito guidato da Matteo Renzi. «Non escludo l'ipotesi che possa esservi anche un Mattarella bis, sarebbe una forzatura nei confronti di Mattarella e oltremodo scorretto ma al venerdì mattina o la vicenda si risolve nelle prossime ore o questa ipotesi è in campo con tutta la sua forza». Così il leader di Italia viva, Matteo Renzi su Radio Leopolda.

Renzi: Casellati ultima carta prima di accordo

«Se il centrodestra ritiene di dover giocare perfino la carta della seconda carica dello Stato, evidentemente credo che sia l'ultima carta che vogliono giocare prima di un eventuale accordo. Diciamo che mi sforzo di vedere l'aspetto positivo, ma il Mattarella bis è in campo». Dice Matteo Renzi commentando l'ipotesi di una candidatura di Elisabetta Casellati alla presidenza della Repubblica. E ha aggiunto: «Vedremo se la confermano, questi stanno ancora discutendo, non si è capito qual è la strategia di Lega e Meloni».

 

«Questo spettacolo terminerà presto, speravo oggi ma immagino che non accadrà a meno che non si vada alla seconda votazione anche nel pomeriggio. Noi faremo di tutto e dico 'Non ti disunire, Fabietto' con una citazione del grandissimo Sorrentino. Quindi ora non bisogna disunirsi e non c'è da fare nessuna reazione di pancia, c'è da portare a casa un presidente per 7 anni». Prosegue leader di Italia viva su Radio Leopolda. E ha concluso: «Ci vuole un pò di pazienza in più e tanta lucidità, siamo negli ultimi 11 metri conclusivi dell'area di rigore».

«Cassese un gigante»

«Molti dei nomi usciti in questi giorni sono fantastici: Sabino Cassese è un gigante; Belloni e Massolo sono due persone di grande rilievo, due servitori dello Stato di grande livello. Il punto è che non puoi trasformare l'elezione del presidente della Repubblica in X Factor. Non puoi cambiare idea ogni giorno».

© RIPRODUZIONE RISERVATA