Banca Generali, gli analisti promuovono il titolo dopo i conti

Venerdì 6 Novembre 2020

(Teleborsa) - Si mostra resistente Banca Generali oggi in Borsa, a fronte di un mercato che si muove in territorio negativo (FTSE -0,55%). A sostenere i corsi contribuiscono una serie di giudizi positivi giunti dagli analisti dopo i brillanti conti dei primi 9 mesi del 2020.

La crescita di ricavi, utili e masse sono infatti valsi alla Banca private la conferma del giudizio "Buy" da parte di Goldman Sachs. Il team di Equity search della banca americana ha inoltre rivisto al rialzo il prezzo obiettivo del titolo, portandolo a 31 euro per azione.

A spingere il giudizio positivo è stata soprattutto la generosa politica dei dividendi per il 2021, argomento chiave per gli investitori in questa fase di mercato. Durante la conference call di ieri, l'Ad Gian Maria Mossa ha infatti confermato l'intenzione di erogare sia l'intero dividendo 2019 (attualmente congelato dalle raccomandazioni di Bce e Bankitalia) che quello minimo legato all'esercizio 2020 per un totale che a volumi attuali dovrebbe aggirarsi intorno all'11% della capitalizzazione. Gli analisti di Goldman Sachs hanno inoltre accolto positivamente la ripresa dell'attività di recruiting e la conferma della guidance per il 2021 annunciate nell'ultimo Investor Day.

Giudizi positivi anche da Mediobanca, che alza il target price a 28 euro dal precedente 26,5 euro, e da Equita che lo porta invece a 29,3 euro per azione.

Dal lato tecnico, giungono segnali di rafforzamento per la tendenza di breve del titolo, con resistenza più immediata vista a 27,69 Euro ed un livello di supporto a controllo della fase attuale stimato a 26,97. L'equilibrata forza rialzista di Banca Generali è supportata dall'incrocio al rialzo della media mobile a 5 giorni sulla media mobile a 34 giorni. Per le implicazioni tecniche assunte dovremmo assistere ad una continuazione della fase rialzista verso quota 28,41.

Ultimo aggiornamento: 16:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA