Yoox Net-a-Porter, multa da 5,2 milioni dall'Antitrust per il sito di e-commerce: «Prezzi ingannevoli e finti sconti»

Il prezzo finale scontato di alcuni prodotti risultava sostanzialmente analogo a quello effettivamente praticato nel periodo precedente

Yoox Net-a-Porter, multa da 5 milioni dall'Antitrust per il sito di e-commerce: «Prezzi ingannevoli e finti sconti»
3 Minuti di Lettura
Venerdì 13 Gennaio 2023, 18:43

Maxi multa da 5 milioni di euro al sito di e-commerce per prezzi ingannevoli e pratiche scorrette. L'Antitrust ha sanzionato il celebre sito Yoox Net-a-Porter vendita online di capi d'abbigliamento, di calzature e di altri beni di moda, lusso e design, nel periodo 2019-2022. 

Avvocato-robot, a febbraio la prima arringa. Il creatore: «Sa tutto e costa poco»

Prezzi ingannevoli e "finti sconti"

Nel dettaglio la società è stata accusata dall'Antitrust di aver attuato prezzi ingannevoli e di aver posto limiti nel diritto di recesso.

La società ha anche annullato unilateralmente gli ordini online già perfezionati quando venivano superate alcune soglie di resi, omettendo contestualmente l'informativa sul blocco degli acquisti. Inoltre, secondo quanto emerso, sono stati prospettati in modo ingannevole i prezzi di vendita dei prodotti e gli sconti effettivamente applicati.

Nel corso delle verifiche, l'Autorità ha accertato che prima del 1 febbraio 2022, in occasione delle promozioni, il prezzo finale scontato di alcuni prodotti risultava sostanzialmente analogo a quello effettivamente praticato nel periodo precedente, in quanto veniva modificato il prezzo di riferimento rispetto al quale era applicato lo sconto. 

Successivamente a questa data il prezzo di riferimento rispetto al quale venivano praticati gli sconti, secondo quanto ha reso noto l'Antitrust, non era quello effettivamente applicato da Yoox, ma un importo rappresentativo del presunto prezzo di mercato applicato nei negozi delle case di moda.

In questo modo si prospettavano «condizioni di offerta (prezzo di riferimento e sconti) più vantaggiose rispetto a quelle in realtà mai praticate», spiega l'Autorità garante della concorrenza e del mercato.

Quardisc, arriva la musica 3.0 che unisce supporti fisici e digitali

I controlli Antitrust sull'e-commerce

L'intervento dell'Antitrust rientra in una più ampia attività finalizzata ad assicurare il corretto ed equilibrato sviluppo dell'e-commerce. Nel corso del procedimento la società ha indicato più «chiaramente il prezzo di vendita e gli sconti eventualmente applicati», evidenzia l'Antitrust. Ora Yoox avrà sessanta giorni di tempo per informare l'Autorità sulle iniziative assunte per superare gli elementi di criticità evidenziati. Da agosto dell'anno scorso Yoox Net-a-Porter ha visto una mutazione nel suo assetto societario. Il colosso del lusso Richemont, che aveva preso il controllo della società di e-commerce nel 2018, ha ceduto il 50% del capitale alla piattaforma online Farfetch per il 47,5% e per il 3,2% ad un veicolo d'investimento che fa capo al miliardario emiratino Mohamed Alabbar.  

Avvocato-robot, a febbraio la prima arringa. Il creatore: «Sa tutto e costa poco»

© RIPRODUZIONE RISERVATA