Whirlpool, Sciopero generale dell'industria il 31 ottobre a Napoli

Lunedì 21 Ottobre 2019
(Teleborsa) - Sciopero generale dell'industria e del terziario, nell'area metropolitana di Napoli, nel giorno indicato da Whirlpool come termine ultimo prima della cessione degli impianti produttivi di Napoli. E' stato deciso unitariamente, per 4 ore, da Cgil, Cisl e Uil "per dire no alla chiusura della Whirlpool di Napoli e a un piano di sviluppo per Napoli e per il Mezzogiorno".

Sindacati sul piede di guerra. "Il futuro di Napoli non esiste senza industria. La vicenda Whirlpool è emblematica di un processo di deindustrializzazione che va avanti da anni e che ha visto le istituzioni inerti o impotenti. Questo processo va fermato. Non esistono - precisano i sindacati spiegando le motivazioni alla base dello sciopero - ragioni industriali per giustificare il disimpegno Whirlpool da Napoli. Ogni eventuale progetto deve vedere la Whirlpool coinvolta. Il Governo non può consentire che gli impegni assunti dalle multinazionali siano carta straccia".

Whirlpool "deve restare a Napoli. Governo, Regione, Città Metropolitana e Comune mettano in campo tutto ciò che è in loro potere per garantire il rispetto degli impegni", concludono i sindacati avanzando una richiesta che, nei fatti, assume i contorni di una conditio sine qua non.



(Foto: © ?????? ???????/123RF) © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Lozzi e il derby dei Casamonica, da Virginia solo una passerella

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma