USA, settore aereo: aumentano i controlli dell'FAA sui produttori di aeromobili

USA, settore aereo: aumentano i controlli dell'FAA sui produttori di aeromobili
2 Minuti di Lettura
Martedì 29 Dicembre 2020, 09:45

(Teleborsa) - Grazie a una nuova legge approvata domenica dal Congresso, aumenteranno i poteri della Federal Aviation Administration (FAA) nel controllo dei produttori di aerei. Le nuove regole e la revisione delle attività della FFA hanno origine dagli incidenti che hanno coinvolto, tra il 2018 e il 2019, il Boeing 737 MAX, in cui sono morte 346 persone.

L'agenzia del Dipartimento dei Trasporti statunitense incaricata sovrintendere ogni aspetto riguardante l'aviazione civile aumenterà la supervisione sui produttori di aerei, avrà accesso e diffonderà informazioni critiche sulla sicurezza e fornirà nuove protezioni ai whistleblower, ovvero i dipendenti che segnalano situazioni sospette.

Inoltre, la nuova legge abroga le regole che consentono ai dipendenti della FAA di ricevere bonus o altri incentivi finanziari basati sul numero di certificazioni che approvano. Stabilite anche sanzioni contro i supervisori dei produttori di aeromobili che interferiscono con i dipendenti che agiscono per conto della FAA.

La FAA ha detto in una dichiarazione che "lavorerà per implementare i cambiamenti come indicato dal Congresso" e che è impegnata "nel progresso continuo della sicurezza aerea" e nel miglioramento della propria "organizzazione, dei processi e della cultura".

Intanto oggi riprenderanno i voli del Boeing 737 MAX negli Stati Uniti, con la tratta Miami-New York dell'American Airlines. Il mese scorso era infatti arrivata l'autorizzazione per tornare a volare da parte della Federal Aviation Administration.

© RIPRODUZIONE RISERVATA