Tria: l'Italia non vuole lasciare casa Europa

Tria: l'Italia non vuole lasciare casa Europa
1 Minuto di Lettura
Giovedì 25 Ottobre 2018, 21:53 - Ultimo aggiornamento: 21:55

Il ministro dell'Economia, Giovanni Tria, ribadisce: l'Itlia non vuole lasciare l'Unione europea.

«Noi italiani abbiamo contribuito a costruire la casa» dell'Ue «non vogliamo lasciare una stanza vuota, non vogliamo in alcun modo andare via», ha detto il ministro nel corso del suo discorso dinanzi agli assicuratori riuniti a Parigi, dove oggi il titolare del Tesoro ha incontrato il collega francese, Bruno Le Maire.

«Un incontro cordiale e costruttivo». Così fonti vicine a Giovanni Tria definiscono l'incontro con Le Maire. «La sensazione - affermano le fonti al termine della riunione bilaterale - è che entrambi vogliano tenere sotto controllo la situazione, senza aggravare la crisi». Un riferimento, in particolare, ai mercati e al rapporto con l'Europa. 

Tria ha ricordato che negli ultimi anni di crisi, l'Italia ha contribuito ad aiutare paesi come l'Irlanda, la Spagna e la Grecia ad uscire dalla crisi. Con la manovra, ha spiegato, cerchiamo solo «di dare una risposta ai nostri concittadini» per uscire dalla crisi. «Per farlo dobbiamo crescere, investire, fronteggiare le sfide economiche e sociali della transizione tecnologica». 




 

© RIPRODUZIONE RISERVATA