Tria: «Il bonus di 80 euro non verrà cancellato. Magari saranno 90»

Giovedì 25 Luglio 2019
Tria: «Il bonus di 80 euro non verrà cancellato. Magari saranno 90»
Il bonus di 80 euro per i rediti sotto 26mila euro non sarà cancellato. In una eventuale revisione degli 80 euro nell'ambito del progetto per la flat tax «non ci sarà una perdita» per i beneficiari, ha assicurato il ministro dell'Economia, Giovanni Tria. «Potranno essere coinvolti, ma saranno coperti», ha aggiunto intervistato a Il Confine su Sky Tg24. Probabilmente, ha proseguito, «avranno un altro nome. Ma magari anziché 80 diventeranno 90».

«Stiamo lavorando in quella direzione», ha poi sottolineato Tria, parlando del disinnesco delle clausole di salvaguardia sull'Iva per 23 miliardi nel 2020. Allo stesso tempo, ha aggiunto, «ci sarà un deficit molto contenuto, quello che serve all'economia italiana».

Tra le detrazioni, ha puntualizzato ancora Tria, «non vanno toccate quelle che hanno un forte impatto sociale, quelle che chiamo sul capitale umano, sulla sanità, sull'istruzione, perché su questo si basa anche la crescita». «Vanno toccate le altre - ha aggiunto - stiamo facendo un mappatura e poi si farà scelta politica sulla spesa corrente o sulle detrazioni».

«Sono sempre stato convinto» che la Tav «si sarebbe fatta, anche perché c'è una legge e per fermarla ci vuole una nuova legge in Parlamento. Non vedevo in Parlamento una maggioranza che l'avrebbe votata, quindi ho sempre pensato che sarebbe andata avanti», ha infine sottolineato il ministro dell'Economia. Ultimo aggiornamento: 26 Luglio, 10:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, mille guai e un miracolo: per Natale i turisti in aumento

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma