SPREAD

Borse europee chiudono positive

Lunedì 21 Ottobre 2019
Chiusura positiva per le principali Borse europee. La migliore è stata Francoforte (+0,9%) a 12.747 punti, seguita da Madrid (+0,7%) a 9.402 punti, Parigi (+0,2%) a 5.648 punti e Londra (+0,1%) a 7.163 punti.

Inizio di settimana ottimista per Piazza Affari, che ha chiuso in rialzo (+0,7%), come le altre principali Borse europee. Le banche, con lo spread che ha terminato la giornata a 133 punti, hanno guadagnato tutte, a partire da Unicredit (+2,1%) e Intesa (+0,8%), insieme a Fineco e Bper (+2,6%). Bene anche Fca (+1,2%), come il comparto auto in
generale nel Vecchio continente.

Su Cnh (+1,9%) e Pirelli (+0,8%). Crescita per Stm (+1,2%), a parità degli altri produttori europei di semiconduttori.
Brilla Azimut (+4,4%) e tra i titoli in positivo c'è Tim (+0,3%), nel giorno del cda con la nomina dell'ex dg di Bankitalia, Salvatore Rossi, a nuovo presidente. Per i petroliferi, col greggio in calo (wti -1,4%), hanno guadagnato Tenaris (+0,7%) e Eni (+0,4%), non Saipem (-0,8%).

In rosso le utility, come Hera (-0,9%), Italgas e Snam (-0,6%). In perdita tra i costruttori Buzzi (-0,7%), ma anche Atlantia (-0,9%) e Sias (-3,1%) sulla scia dei problemi in America Latina. In negativo Gedi (-6%) dopo i conti. Ultimo aggiornamento: 19:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La Roma di Max Pezzali: questa città è difficile, ma ci vivrei

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma