Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

TIM, Labriola: upgrade guidance spinto da miglioramento a livello domestico

TIM, Labriola: upgrade guidance spinto da miglioramento a livello domestico
2 Minuti di Lettura
Giovedì 4 Agosto 2022, 12:00
(Teleborsa) - "Il piano di continuità di TIM prosegue: avevamo promesso di fare meglio del previsto e manteniamo questa promessa nonostante un contesto macroeconomico più difficile. Ciò ci dà la fiducia per aumentare la nostra guidance per l'anno. Serve invece più cautela per gli anni a venire e quindi non stiamo riflettendo la velocità che stiamo raggiungendo nel 2022 per gli anni successivi". Lo ha affermato l'amministratore delegato di TIM, Pietro Labriola, nel corso della presentazione alla comunità finanziaria dei risultati del primo semestre del 2022.

"Manteniamo un approccio conservatore, ma abbastanza positivo, per la guidance - ha aggiunto, sollecitato dagli analisti sull'outlook per il 2023 e 2024 - Quanto raggiungeremo nel 2022 dovrebbe metterci in condizioni migliori per i prossimi anni, ma il contesto macro ci consiglia di essere cauti". "Per la top line potrebbe esserci spazio per una tendenza più positiva nel secondo semestre, ma preferiamo rimanere in una posizione più tranquilla", ha aggiunto, riferendosi al fatto che la guidance sui ricavi non è stata aggiornata.

"L'upgrade della guidance non considera nessun tipo di miglioramento del contratto con DAZN - ha puntualizzato - Abbiamo siglato un accordo che ci mette in una modalità stop loss e quindi nella condizione di seguire le cose senza il rischio di peggioramenti".

Quindi "il miglioramento della guidance è spinto dal miglioramento a livello domestico. Il Brasile non ha migliorato la guidance e non abbiamo usato il tasso di cambio per migliorare la nostra. Se facciamo i calcoli, è quindi probabile che sia migliorata soprattutto la guidance EBITDA a livello domestico", ovvero soprattutto a livello di risparmi e ottimizzazione delle attività.

"Abbiamo raggiunto tutti i nostri obiettivi in termini di partecipazione alle iniziative PNRR e Centro Strategico Nazionale, contribuendo attivamente all'evoluzione digitale del Paese, confermando il posizionamento strategico di TIM", ha continuato, prima di ribadire lo sforzo del management per il contenimento dei costi.

"Puntiamo a un taglio dei costi del 20% della nostra base indirizzabile e quello che vogliamo comunicare è uno sforzo supplementare a livello di cassa, opex più capex che ci porterà a risparmiare 1,5 miliardi di euro nel 2024", ha sottolineato. "Fondamentale a questo proposito è la firma dell'accordo con i sindacati sul contratto di espansione avvenuta una settimana fa - ha continuato - Grazie a questo accordo circa il 30% dell'obiettivo di Opex 2023 è già assicurato".
© RIPRODUZIONE RISERVATA