Terna, aggiudicata gara da 300 milioni per lo sviluppo della rete

Un operaio al lavoro su una linea ad alta tensione
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 24 Febbraio 2021, 12:29

Terna annuncia di avere aggiudicato una gara del valore complessivo di 300 milioni di euro relativa a lavori
di posa di nuovi cavi interrati in alta tensione. «Le 17 imprese assegnatarie, in forma di Raggruppamenti Temporanei di Concorrenti, sono tutte italiane - spiega il gruppo in una nota - e facenti parte del sistema di qualificazione di Terna, altamente specializzate per la complessità delle lavorazion»i. Le attività riguarderanno
infrastrutture per linee elettriche in cavo a 150 kV da posare sull'intero territorio nazionale nell'arco dei prossimi 3 anni.

Il procedimento di gara ha assegnato complessivamente alle 17 imprese aggiudicatarie (6 del Nord, 7 del Centro, 4 del Sud) i 5 lotti in cui è stato suddiviso: i lotti 1 e 3 nell'area Centro Sud per un valore rispettivamente di 97,5 milioni di euro e 52,5 milioni di euro; il lotto 2 nell'area Centro Sud e Nord Ovest per un valore di 67,5
milioni di euro; il lotto 4 nell'area Nord Est e Nord Ovest per un valore di 43,5 milioni di euro; il lotto 5 nell'area Nord Est per un valore di 39 milioni di euro.

La gara si inquadra nell'ambito dell'esecuzione delle attività previste dal Piano Industriale 2021-2025 di Terna. I contratti assegnati saranno utilizzati per eseguire alcuni dei principali progetti di sviluppo e ammodernamento che l'azienda ha pianificato nei prossimi anni per accrescere l'efficienza, la resilienza e la sostenibilità della rete elettrica italiana attraverso le più moderne e affidabili tecnologie. Terna ha stimato che circa la metà delle nuove infrastrutture entro il 2025 sarà in cavo interrato

© RIPRODUZIONE RISERVATA