Tasse e cuneo fiscale, cosa cambia in busta paga dal primo luglio

Venerdì 17 Gennaio 2020
1

Circa 16 milioni di lavoratori interessati, di cui circa 12 milioni e mezzo che avranno cento euro al mese in busta paga: a partire dal primo di luglio, con l'entrata in vigore del taglio del cuneo fiscale voluto dal governo giallorosso, tanti saranno i dipendenti che potranno godere del beneficio, tra chi già contava sul bonus degli 80 euro che ora sale a 100, circa 11,7 milioni, e i nuovi beneficiari che avranno lo sconto fiscale pieno, cioè i circa 750mila che hanno redditi tra i 26.600 euro e i 28mila euro.

Fisco: taglio per 16 milioni lavoratori, 100 euro mese per redditi fino a 28mila euro

Per questi lavoratori il beneficio nel 2020 sarà quindi di 600 euro. Una ulteriore fascia di lavoratori, i 2,6 milioni tra 28mila e 35mila euro, otterrà un beneficio tra i 100 e gli 80 euro al mese, che calerà ancora, fino ad azzerarsi, per altri 950mila dipendenti che si collocano entro i 40mila euro di reddito. Il meccanismo per erogare il beneficio resterà quello del bonus per l'attuale platea (fino a 26.600 euro) mentre per i nuovi beneficiari ci sarà una detrazione.

Ecco in sintesi come sarà spalmato il nuovo taglio delle tasse per fasce di reddito
LIVELLO DI REDDITO BENEFICIO PLATEA

Da 8.173 a 28.000 100 euro mese/1.200 l'anno 12,5 mln
----------------------------------------------------------------
Da 28.001 a 35.000 da 100 a 80 euro al mese 2,6 mln

- 29.000 euro 1.166 euro l'anno
- 30.000 euro 1.131 euro l'anno
- 31.000 euro 1.097 euro l'anno
- 32.000 euro 1.063 euro l'anno
- 33.000 euro 1.029 euro l'anno
- 34.000 euro 994 euro l'anno
- 35.000 euro 960 euro l'anno
----------------------------------------------------------------
Da 35.001 a 40.000 da 80 a zero al mese 950.000

- 36.000 euro 768 euro l'anno
- 37.000 euro 576 euro l'anno
- 38.000 euro 384 euro l'anno
- 39.000 euro 192 euro l'anno
- 40.000 euro 0 euro
 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani