Talent Garden acquisisce Hyper Island per essere leader nell'EduTech in Europa

Talent Garden acquisisce Hyper Island per essere leader nell'EduTech in Europa
3 Minuti di Lettura
Lunedì 29 Novembre 2021, 13:15

(Teleborsa) - Talent Garden, la più grande piattaforma in Europa di networking e formazione per l'innovazione digitale, ha acquisito Hyper Island, una delle più grandi business school europee per quanto riguarda il digitale, portando così il segmento della digital education all'80% del proprio business. L'acquisizione siglata dalla società italiana, che segue quella di Rainmaking Loft nel 2018 in Danimarca, segna il raddoppio di Talent Garden in termini di dimensioni e dà vita al più importante player di riferimento per l'EduTech in Europa. Al closing dell'operazione, previsto per i primi di dicembre, Talent Garden acquisirà il controllo del 54% di Hyper Island, con opzione a salire al 100% nei prossimi anni.

"L'education è la grande sfida sociale e economica del nostro secolo, fin dalla nostra origine abbiamo guardato al valore delle community, puntando sulla formazione digitale come leva per generare nuovi talenti e aiutare le imprese nella trasformazione digitale - ha commentato Davide Dattoli, fondatore e presidente di Talent Garden - Oggi nell'incontro con Hyper Island il nostro progetto fa un nuovo salto di scala". "In un mercato estremamente cruciale ma anche frammentato siamo ancora più pronti ad agire come aggregatori e game changer per innalzare il livello della formazione a beneficio dei tanti lavoratori, attuali e futuri, che vivono il tempo della transizione digitale", ha aggiunto.

Fondata a Brescia nel 2011, Talent Garden contava fino ad oggi 17 campus in 8 Paesi (Austria, Danimarca, Italia, Irlanda, Lituania, Romania, Spagna). Con l'acquisizione di Hyper Island passa a 12 mercati, consolidando il mercato "nordics" e aprendo a UK (sia Londra che Manchester) oltre alla presenza globale di Singapore, Brasile e Nord America e Asia Pacifica.

Per gestire l'importante fase di sviluppo è stata ridisegnata la governance, con l'ingresso di Irene Boni in qualità di amministratore delegato. Boni, laureata in Economia Politica con Master in Business Administration conseguito alla Columbia University, ha iniziato la sua carriera in Procter & Gamble e McKinsey & Co. Dal 2010 al 2019 ha lavorato in YOOX NET-A-PORTER Group, arrivando a ricoprire la carica di Co-General Manager. È consigliere indipendente nei CdA di Safilo, Axerve, Hype e Laminam e membro di ANGELS4WOMEN.

"Sono entusiasta di unirmi a Talent Garden, una realtà dinamica e fortemente votata all'impatto su persone e organizzazioni - ha commentato il nuovo AD - Avendo avuto il privilegio di vivere in prima persona il potenziale di trasformazione del digitale, sono convinta che il mio contributo assuma ancor più significato in questo momento in cui la visione dei fondatori si appresta ad esprimere tutto il suo potenziale". "Talent Garden ha l'opportunità di crescere in modo importante nel mondo dell'educazione digitale Europea aiutando i talenti a formarsi e le grandi imprese a beneficiare del processo di digitalizzazione, che è certamente tecnologico, ma ancora di più un tema di persone", ha aggiunto.

Nell'operazione di acquisizione, per Talent Garden hanno agito come socio e advisor TIP Tamburi investment Partner, e sul fronte di legal e financial advisory la scale up è stata rispettivamente assistita da Morris Law, dallo studio legale BonelliErede, dallo studio notarile
Milano Notai, da BDO da Hoshin Corporate Finance.

© RIPRODUZIONE RISERVATA