Effetto Draghi, spread Btp-Bund chiude in calo a 98,1 punti. Risparmio di un miliardo per lo Stato

Draghi, spread Btp-Bund scende: risparmio di 1 miliardo per le casse dello Stato
2 Minuti di Lettura
Venerdì 5 Febbraio 2021, 12:55 - Ultimo aggiornamento: 6 Febbraio, 06:53

Lo spread tra Btp e Bund tedeschi decennali ha chiuso, dopo essere sceso a un minimo di 94 punti nel corso della seduta, a 98,1 punti base. Un calo di 17,9 punti rispetto alla chiusura di martedì scorso, prima del conferimento dell'incarico per formare un governo all'ex-presidente della Bce Mario Draghi, e di 1,9 punti rispetto alla vigilia. In calo di 1,2 punti base il rendimento dei titoli decennali, sceso allo 0,532%.

Dalla chiusura di martedì, prima del conferimento a Mario Draghi del mandato accettato con riserva che ha avviato le consultazioni per la formazione di un nuovo Governo, il differenziale è sceso del 18%.

Governo, una rete mondiale tifa per SuperMario, spread sotto i 100

Spread chiude a quota 100: è l'effetto Draghi, non accadeva dal 2015

Il calo dei rendimento del Btp registrato, in parallelo con la contrazione dello spread, in questi tre giorni da quando è uscito martedì sera il nome di Mario Draghi per un nuovo governo, si traduce in un risparmio teorico di quasi 1 miliardo per le casse dello Stato quest'anno. La stima fatta dall'Osservatorio sui Conti Pubblici riguarda i minori interessi che il Tesoro dovrà pagare sui circa 500 miliardi di titoli da rinnovare nel 2020 se si guarda al picco toccato dal rendimento del Btp con l'esplodere della crisi di governo. Nel confronto col rendimento della prima metà di gennaio il risparmio annuale è invece di 100 milioni di euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA