Sostenibilità, Next Re integrerà le tematiche Esg nel modello di business

Stefano Cervone
2 Minuti di Lettura
Lunedì 17 Gennaio 2022, 11:37

Next RE SIIQ S.p.A.ha avviato un percorso di integrazione delle tematiche ESG (Environmental, Social and Governance) nel proprio modello di business, ritenendo che l’adesione a standard ambientali, sociali e di corporate governance consenta di accrescere il valore del proprio portafoglio immobiliare, migliorando nel tempo le performances e mitigando il rischio legato alle tematiche ambientali. Next RE si impegna a rendere i principi ESG parte integrante dei propri processi di gestione e di investimento, con l’obiettivo di ottenere benefici durevoli e tangibili in favore di tutti gli stakeholder e di favorire uno sviluppo economico sostenibile.

Next RE, informa una nota, considera di fondamentale importanza fornire un impegno costante nei confronti dell’implementazione dei principi ESG nel modus operandi della Società. Per questo motivo, è stato intrapreso un percorso di formazione per i dipendenti del gruppo, mirato a diffondere le principali tematiche ESG ed includere tali principi nelle politiche interne. Next RE ha inoltre definito la propria Policy di Sostenibilità, un documento omnicomprensivo ed in constante aggiornamento, contenente i principali obiettivi ed azioni procedurali che delineano la strategia ESG del gruppo.

La Società, spiega ancora la nota, si impegna inoltre ad essere costantemente aggiornata rispetto alle normative in ambito Green, e in ottemperanza al regolamento n. 2019/2088 (Sustainable Finance Disclosure Regulation – SFDR), Next RE ha pubblicato sul proprio sito web le informative richieste dal regolamento.

“Prendiamo molto sul serio l’impegno a fare impresa in modo socialmente e ambientalmente responsabile. L’ESG è oggi il sentiero globalmente condiviso per legare sostenibilità e resilienza individuale a standard di valenza planetaria. Next Re ha scritto il primo personale capitolo di questa rivoluzione silenziosa con la certificazione BREEAM del portafoglio, nella consapevolezza che l’immobiliare esercita un impatto prioritario sulla trasformazione del territorio e sui modi di convivenza. Con la gradualità e determinazione necessarie ad un approccio concreto a questi temi, stiamo implementando un progetto di piena adesione del nostro modello gestionale e organizzativo alle più avanzate logiche e metriche ESG via via individuate dai competenti enti di normazione internazionale” ha commentato l’amministratore delegato di Next Re Siiq Stefano Cervone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA