Snam modifica lo statuto per rendere permanente la parità di genere

Mercoledì 23 Ottobre 2019
Marco Alverà amministratore delegato di Snam

Snam a favore della parità di genere e delle donne. L'assemblea degli azionisti, presieduta da Luca Dal Fabbro e riunitasi con la partecipazione del 70,83%, ha approvato all'unanimità una modifica dello statuto che rende permanente l'equilibrio di genere nel cda e nel collegio sindacale. 

« Snam e il suo Cda - ha commentato l'amministratore delegato Marco Alverà - sono molto attenti all'equilibrio di genere, alle altre pari opportunità e a tutti i fattori ambientali, sociali e di governance come elementi fondamentali per una creazione di valore sostenibile nel lungo periodo. Per questo abbiamo creato un comitato consiliare interamente dedicato ai fattori ESG (Environmental, social and corporate governance) e oggi abbiamo proposto all'Assemblea di rendere permanenti le disposizioni della legge Golfo-Mosca inserendole nel nostro statuto. Siamo felici che la proposta sia stata approvata con un così ampio consenso».

In particolare, sono stati modificati gli articoli 13 e 20 dello statuto recependo in via volontaria il criterio di riparto tra generi di almeno un terzo del totale dei componenti del cda e del collegio (inclusi sia i sindaci effettivi sia i supplenti), in linea con le più recenti raccomandazioni del codice di autodisciplina delle quotate sull'equilibrio tra generi, approvate nel luglio 2018, e con le best practice nazionali e internazionali. È stata, inoltre,  deliberata una variazione all'articolo 20 prevedendo la composizione di un collegio sindacale con tre sindaci supplenti anziché due, al fine di rendere più agevoli queste modifiche.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA