SITA, implemento self service imbarco bagagli in tre aeroporti britannici

Mercoledì 17 Aprile 2019
(Teleborsa) - SITA, fornitore globale di tecnologia per il trasporto aereo, implementerà le soluzioni self-service per il check-in, il self-bag drop e l'imbarco negli aeroporti di Manchester, London Stansted e East Midlands. Sempre nello scalo di Manchester lavorerà allo sviluppo dei sistemi di tracciatura bagagli per facilitare le operazioni di tracking di borse e valigie nei punti chiave del percorso. Implementazioni che sono frutto di un accordo quadro quinquennale stretto da SITA con MAG (Manchester Airports Group), Gruppo che raduna i tre scal britannici, con l'obiettivo primario di offrire ai passeggeri che volano dagli aeroporti passaggi più rapidi dai checkpoint e un viaggio senza intoppi.

Per gli aeroporti è stata così sviluppata una nuova strategia per il check-in con il duplice obiettivo di offrire un'esperienza migliore ai passeggeri e sfruttare in modo efficiente le capacità degli scali aerei grazie a un maggiore uso di soluzioni automatizzate e self-service per le operazioni di "passenger processing".

SITA fornirà, infatti, oltre 660 postazioni common-use per check-in, transfer e imbarco – sia assistiti che self-service – nei tre aeroporti. A Manchester, il più trafficato fra quelli del Gruppo, SITA incrementerà in modo significativo il numero di chioschi per il check-in, sia assistiti che self-service, e introdurrà ai Terminal 1 e 3 la propria soluzione per il self-bag drop, che permette ai passeggeri di fare il check-in di borse e valigie e imbarcarle in meno di un minuto.

"MAG ha oltre 60 milioni di passeggeri all'anno - ha dichiarato Sergio Colella, Presidente di SITA per l'Europa - e noi possiamo aiutarli a ottimizzare i processi per la gestione di viaggiatori e bagagli. Questo consentirà agli scali del gruppo di fornire ai passeggeri che li attraversano un'esperienza piacevole e senza intoppi".

"Tutti i nostri scali registrano un numero di passeggeri in costante crescita - ha commentato Nicholas Woods, CIO di MAG - e chi vola dai nostri aeroporti vuole impiegare il minor tempo possibile per completare le procedure relative al viaggio, ovvero il check-in, il bag drop e l'imbarco. Una tecnologia più evoluta ci permette di gestire un numero maggiore di passeggeri e di ridurre le code negli scali: SITA ci ha fornito una soluzione che va incontro a entrambe le esigenze".

I benefici delle operazioni aeroportuali self-service sono ulteriormente confermati dalla 2019 Passenger IT Insights, indagine di SITA che mostra che i passeggeri sono più soddisfatti quando usano la tecnologia rispetto a quando hanno interazioni faccia a faccia, soprattutto durante il check-in, la consegna dei bagagli e l'imbarco.

A seguito dell'implementazione dei sistemi di tracciatura bagagli all'aeroporto di Manchester, i "colli" potranno essere "seguiti" in tutte le fasi del percorso e ogni borsa e valigia sarà controllata lungo l'intero transito in aeroporto e a bordo. Questo sviluppo ridurrà il rischio di irregolarità nella gestione del bagaglio, offrendo ai passeggeri una maggiore certezza sull'esatta localizzazione del bagaglio in ogni momento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il percorso ad ostacoli dei turisti della Capitale

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma