SIMEST, Alfonso: partner ideale per imprese familiari che vogliono allargare le attività all'estero

SIMEST, Alfonso: partner ideale per imprese familiari che vogliono allargare le attività all'estero
2 Minuti di Lettura
Venerdì 22 Ottobre 2021, 12:15

(Teleborsa) - L'amministratore delegato di SIMEST, Mauro Alfonso, è intervenuto oggi al Family Business Festival, l'evento che raduna annualmente le aziende familiari italiane, organizzato a Genova da Corriere Economia, Aidaf e Università Bocconi. Dopo aver illustrato il nuovo scenario economico globale rivoluzionato dalla pandemia che ha messo in discussione il modello di globalizzazione del commercio internazionale, Alfonso ha sottolineato che parallelamente si è creata un'opportunità per le imprese familiari che vogliono investire sullo sviluppo tramite operazioni di acquisizione di competitor esteri o di aziende con attività complementari all'estero. "E' importante riuscire a sfruttare questo momento in cui si rimettono in gioco quote di mercato a condizioni vantaggiose", ha affermato, sottolineando che "SIMEST è il partner ideale per le imprese familiari che intendono intraprendere questa sfida, "perché consente loro di farlo fornendo le risorse necessarie ma lasciando il controllo in mano all'imprenditore e non entrando nella governance aziendale."

"Sosteniamo gli investimenti internazionali delle imprese italiane entrando nel capitale delle loro filiali estere - ha aggiunto l'Ad di SIMEST – forniamo capitale paziente, a medio-lungo periodo sostenendo quindi il progetto fino alla fase di messa regime. E siamo un partner istituzionale perché avere SIMEST nel capitale significa avere al proprio fianco lo Stato Italiano, fattore importante soprattutto nelle geografie complesse o lontane".

Infine, Mauro Alfonso ha sottolineato il ruolo crescente svolto a sostegno delle imprese italiane dalla Società per l'internazionalizzazione del Gruppo CDP: "a partire dal 2020 siamo un attore centrale del Patto per l'Export e quest'anno saremo tra i primi a erogare le risorse che il PNRR assegna allo sviluppo del nostro Paese: 1,2 miliardi di euro per progetti di internazionalizzazione in chiave digitale ed ecologica".

© RIPRODUZIONE RISERVATA