Si muove in territorio negativo il settore utility italiano (-1,26%), seduta in ribasso per K.R.Energy

Venerdì 26 Ottobre 2018
(Teleborsa) - Scambi negativi per il comparto utility in Italia, in sintonia con la debolezza evidenziata dall'EURO STOXX Utilities.

Il FTSE Italia Utilities ha chiuso a 24.654,38, in diminuzione di 315,69 punti rispetto alla chiusura precedente. Intanto l'indice Utilities dell'Area Euro termina gli scambi in tono negativo a 265,45, dopo aver avviato la seduta a 267,05.

Tra le azioni italiane a grande capitalizzazione dell'indice utility, seduta negativa per Italgas, che chiude le contrattazioni con una perdita dell'1,38%.

Chiusura in rosso per Enel, che termina la seduta segnando un calo dell'1,28%.

Ribasso per A2A, che chiude la seduta con una flessione dell'1,09%.

Tra le azioni del Ftse MidCap, frazionale ribasso per Ascopiave, che chiude gli scambi con una perdita dello 0,70%.

Tra le azioni del Ftse SmallCap, seduta in ribasso per K.R.Energy, che porta a casa un decremento dell'1,98%.

Sottotono Ternienergia, che chiude la seduta con un calo dell'1,77%.

Giornata fiacca per Edison R, che archivia la seduta con un ribasso dello 0,89%. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La realtà virtuale dei grillini e i problemi (reali) della città

di Simone Canettieri